ZUPPA D’ ORZO PATATE E SPECK

DSC_0084

Questo freddo deciso ed insistente, così inusuale per noi napoletani, mi fa venire voglia di piatti caldi.  Anche a voi? Bè, io giorni fa ho deciso di attingere dal web qualche idea per utilizzare l’orzo perlato in versione invernale. Ho così avuto occasione di conoscere Caterina Zellioli  una simpatica e generosa blogger,  che mi ha suggerito di provare questa zuppa tipica dell’Alto Adige. L’ho provata…copiando pari pari la ricetta dal suo blog!!

Buonissima!! Ve la consiglio assolutamente!!!

Vi consiglio anche di dare un’ occhiata alla ricetta originale su bonbonlavande.wordpress.com, avrete modo cosi di trovare tanti spunti per altre bellissime ricette che sono fotografate e descritte in modo chiaro ed accattivante.

Comunque vi descrivo come ho fatto, apportando impercettibili modifiche sulla ricetta di Caterina, che ringrazio per la dritta!.

INGREDIENTI ( per 6 persone):

300 gr di orzo perlato biologico

300 gr di patate

100 gr di speck

1 cipolla media

1 carota

1 gambo di sedano

1 porro ( non lo avevo, ho utilizzato 2 scalogni e mezza cipolla rosata…ma voi procuratevi il porro..)

brodo vegetale anche di dado q.b.

2 rametti di rosmarino

sale, olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Cuocere l’orzo in abbondante acqua non salata per circa 25/30 minuti, poi scolarlo. Nel frattempo preparare il brodo con tutte le verdure mondate e lavate, aggiungere il brodo vegetale finché le verdure siano ben coperte e portare a ebollizione.

Portare a fine cottura e quando le verdure saranno ben morbide, tenere da parte il liquido in eccesso,  e passare il tutto con il frullatore a immersione. Se necessario aggiungere il liquido precedentemente tolto fino a raggiungere la densità preferita. Regolare di sale.

Aggiungere l’orzo al passato e fare insaporire qualche minuto. Tagliare lo speck a striscioline, eliminando la cotenna,  farlo rosolare in una padella con un filo d’olio e un rametto di rosmarino, finché risulterà croccante.

Servire la zuppa ben calda, aggiungendo in ultimo lo speck croccante, un rametto di rosmarino, pepe(se piace) e olio extra vergine a piacere.

DSC_0083

A noi è piaciuta.

Annunci

SANDWICH DI ALICI

DSC_0076

 

 

Ricettina semplice semplice ( e nessuno dica il contrario…!!) per gustare le alici in modo un pò diverso.

INGREDIENTI ( DICIAMO PER 4)

8 alici di pezzatura medio-grande
200 gr di patate a cubetti
2 cucchiai di mandorle a listarelle
150 gr di pane grattugiato tostato
buccia grattugiata di un limone.
Sale q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.
Pepe  q.b. ( se piace..io non l’ho messo)

DSC_0079

PROCEDIMENTO

Pulire le alici togliendo loro la testa aprendole a metà ed eliminando la spina dorsale lasciandole intere ( operazione che oggi fanno facilmente direttamente in pescheria).

Nel frattempo far cuocere in acqua bollente salata le patate sbucciate e ridotte a cubetti.

Quando cotte ed appena raffreddate schiacciatele abbastanza finemente, unitele alle mandorle, a un pizzico di sale,di pepe e un filo d’olio extravergine di oliva. Trasferire una piccola parte dell’impasto su un filetto di alice  e successivamente, chiudere con un altro filetto, formando un vero e proprio sandwich. Fatto questo, panare i laterali del sandwich con del pane grattugiato tostato al quale avrete aggiunto la buccia grattugiata di un limone (la ricetta originale prevede foglioline di menta).

Trasferire il tutto in una teglia rivestita di carta forno e cuocere in forno a 160° per 10′ circa.

Le ho servite calde irrorando con qualche goccia di succo di limone.

DSC_0074

Ricetta tratta dal sito Frescopesce magazine e da me leggermente modificata.

 

A noi è piaciuto.