APERITIVO TRA AMICI

Buon giorno e buona domenica a tutti.

Sono Vale e volevo raccontarvi e mostrarvi le piccole leccornie che mamma e Cate hanno amorevolmente preparato in occasione di un aperitivo che ho organizzato con alcuni dei miei amici .

Premetto che per me il concetto di aperitivo è molto ampio e lo uso impunemente per costringere mamma a preparare 250 piatti diversi che vanno dal finger food, all’insalatina, alla pasta, al  dolce…

Quest’estate con i miei amici e colleghi sono stata alle Eolie e, ora che siamo rientrando nella quotidianità cittadina, volevamo riassaggiare qualche sapore che ci ricordasse l’estate: l’ispirazione del piatto principale era dunque  la Sicilia.

Mancavano la sabbia nera di Stromboli e i tuoni di “Iddu” (e questo è un bene), in compenso c’erano gli amici e dei “piacevolissimi” 35 gradi…

Io, come sempre, non ho fatto nulla e ciò ha contribuito notevolmente alla riuscita della cena.

Abbiamo (Caterina avrà da ridire per questo “noi”) sistemato i carpacci e le insalate sul servizio di cena fredda comprata in Puglia anni fa, e qualche finger food nei bicchierini.

DSC_0841

C’erano dunque:

-CARPACCIO DI SPADA (marinatocon arancia, limone, bacche di ginepro e  aceto di lampone )

-CARPACCIO DI SALMONE E AVOCADO (marinato in olio, arancia, tabasco ed erba cipollina)

Di lato poi le insalate

ARANCIA E FINOCCHI

SONGINO E FRAGOLE

-SPINACINO NOCI GRANA E MELE

DSC_0848DSC_0852DSC_0851

C’erano poi

-PICCOLI CUP CAKE CON PROSCIUTTO E FORMAGGIO E POMODORO E BASILICO (che ho dimenticato di fotografare ma che trovate già sul blog cliccando sul titolo)

-INVOLTINI DI PESCE BANDIERA ALLA SICILIANA (anche qui niente foto, mi sono distratta)

TIRAMISU’ SALATI AL TONNO (che abbiamo postato da poco, cliccate sul titolo se volete saperne di più)

-PICCOLI BICCHIERINI DI COUS COUS AL PESTO DI POMODORO E PALAMITO MARINATO (nella foto, col bicchierino verde)

-PICCOLI BICCHIERINI DI RISO VENERE CON ZUCCHINE, CETRIOLI E PESCE SPADA SCOTTATO (nella foto, col bicchierino giallo)

DSC_0855 DSC_0856

 

Poi il pezzo forte (che si il finger fa chic e le insalate so sfiziose, ma ci vuole na signora pasta al forno!)

-ANELLO DI MELANZANE RIPIENO DI BUCATINI

DSC_0865 DSC_0867

Questo è stato un esperimento perchè di solito prepariamo la pasta al forno con melanzane con gli ziti, ma siccome in Sicilia l’abbiamo mangiato con i vermicelli abbiamo voluto provare…

Per fortuna la struttura del timballo ha retto!!

Infine il dolce

-LA POLACCA DI AVERSA, portata dai miei amici Luisa, Raffaele e Antonella. E’ un dolce tipico di Aversa ed è ripieno di crema pasticciera e amarene

-CHIFFON CAKE ALL’ARANCIA. L’abbiamo preparata pensando al mio amico Nic che è intollerante al latte, purtroppo si è un po’ afflosciata (non abbiamo usato il ruoto adatto, ma oggi l’abbiamo comprato…vabbè questo è un’altro racconto)

 

Piano piano (ma un po’ meno piano del solito visto che stiamo postando ogni 100 giorni) vi scriveremo le ricette nuove.

Non mi resta che ringraziare i miei amici e compagni di studi per la compagnia e Ketty e mamma per la giornata passata in cucina!!So di non essere obiettiva ma sono molto contenta 🙂

Ciao a tutti

Vale

Annunci

I 15ANNI DI KETTY

Buonasera a tutti!

Ho rimandato questo post sul buffet della festa di Ketty per diversi motivi. Il primo è il coma ipoglicemico che mi colpito alla dodicesima crepes.

Il secondo è lo sconforto per la bruttezza delle foto, ma abbiamo scelto di sacrificare il blog a fronte della fame dei nostri giovani ospiti.

Alla fine ecco quello che ha prodotto la premiata ditta Lucia-Ketty-Vale (ebbene si, ho collaborato fattivamente per una volta)

Il tema era la Francia.

1) FANTASIA DI BAGUETTE

la prima dal basso con insalata e brie

la seconda, un classico, beurre, fromage et jambon

la terza con insalata di polle e lattuga

Immagine

2) CROQUE MONSIEUR

Immagine

3) QUICHE LORRAINE

Immagine

4) QUICHE BAYONNE

Immagine

5) CREPES SALATE AL FORNO

Immagine

6) TARTIFLETTE

Immagine

7) MINI CROISSANT (che non abbiamo fatto noi però) con Nutella, dulce de leche, marmellata, granella di nocciole e riso soffiato (non abbiamo fatto noi manco queste cose ma siamo fiere dell’idea)

Immagine

Ed infine la torta che non abbiamo fatto noi ma Stefania, un’avvocatessa con la passione della pasticceria che ho conosciuto via facebook da amici comuni (e che su fb ha una pagina che si chiama “Passion for cake by Stefy”)

DSC_0740    DSC_0739

Ora con calma postiamo qualche ricetta.

Il resoconto della festa è buono, hanno mangiato quindi o hanno apprezzato o erano molto affamati.

Un ultima considerazione: ma le adolescenti sono sempre state così belle? Rifletto sul punto mangiando qualche verdura per stare a dieta (melanzane a funghetti)

Ciao a tutti

Vale

 

FANTASIA DI MINICAKE

ImmagineImmagine

Ciao a tutti!

Oggi finalmente una bellissima giornata di sole! Abbiamo quindi pensato ad una bella merenda all’aperto!

Abbiamo dunque preparato una fantasia di plumcake: uno con carote e pancetta, un’altro con rosmarino, formaggio di capra ed uvetta, ed infine un’altro con gorgonzola, noci e pere.

ImmagineImmagineImmagine

La ricetta base è comune per tutti i tre i plumcake

INGREDIENTI (le dosi sono per 2 mini cakes di questa dimensioni)

Immagine

140 gr di farina

2 uova

6 cl di latte

6 cl di olio d oliva

1 cucchiaino di lievito in polvere per torte salate

sale e pepe

PROCEDIMENTO DI BASE

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una ciotola sbattere le uova con l’olio ed il latte. Aggiungere la farina ed il ripieno specifico delle tre ricette. Insaporire con sale e pepe e mescolare. Incorporare delicatamente il lievito e distribuire subito il composto ottenuto negli stampi ed infornare per 20 minuti circa.

PER IL PLUMCAKE CAROTE E PANCETTA

Immagine

INGREDIENTI RIPIENO

50 gr di carote grattugiate finemente

50 gr di pancetta dolce a dadini

50 gr di gruviera grattugiata

3 rametti di prezzemoli tritato finemente

PROCEDIMENTO: All’impasto di base aggiungere, insieme alla farina, tutti gli ingredienti elencati

Immagine

PLUMCAKE UVETTA, FORMAGGIO DI CAPRA E ROSMARINO

Immagine

INGREDIENTI RIPIENO

80 gr di uvetta

60 gr di formaggio di capra tagliato a dadini

1 rametto di rosmarino fresco

PROCEDIMENTO: Aggiungere, come detto prima, gli ingredienti insieme alla farina

Immagine

PLUMCAKE PERE, NOCI E GORGONZOLA

Immagine

INGREDIENTI RIPIENO

50 gr di gorgonzola stagionato

50 gr di groviera grattugiato

50 gr di pere tagliata a dadini

10 gr di gherigli di noce tritati grossolanamente

PROCEDIMENTO: Indovinate??Aggiungete gli ingredienti insieme alla farina!!

Immagine

Buon appetito!

Immagine

Con questo tris di ricette partecipiamo a duecontest:

Il contest di beatitudini in cucina

 

Il contest di kitchen pinching

 

TORTA RUSTICA

Ciao a tutti.

Stasera c’è di nuovo la partita del Napoli, e dunque, propongo di nuovo una pietanza da mangiare nell’intervallo.

Questa è una ricetta che preparo da sempre, sin da quando organizzavo le feste per i primi compleanni di Valentina. (Proprio di recente ho trovato un quaderno dove appuntavo tutto ciò che preparavo alle festicciole dei miei figli!)

Il gusto è piuttosto particolare- infatti alle feste riscuoteva più successo tra le mamme che tra i bimbi- ed è dato dal contrasto tra il dolce della pasta frolla (anche se preparata con meno zucchero di quello che normalmente si utilizza per la frolla) e del salato della ricotta con i salumi.

RICETTA

PASTA FROLLA

300 gr di farina

150 gr di burro

100 gr di zucchero

3 rossi d’uovo

pizzico di sale

grattugiata di limone

PER IL RIPIENO

500 gr di ricotta

3 uova intere

parmigiano

tutto ciò che avevo nel frigo (fiordilatte, prosciutto e mortadella).

PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina. A parte miscelare il burro morbido con lo zucchero. Quando è morbido metterlo al centro della fontana insieme ai 3 rossi d’uovo, ad un pizzico di sale ed una grattugiata di limone.

Impastare velocemente e lasciare riposare in frigo per (almeno) mezz’ora avvolta nella pellicola.

Per il ripieno: mescolare ricotta, uova, ed i formaggi e salumi che avete scelto,finché il ripieno risulti morbido.

Imburrare ed infarinare un ruoto possibilmente con il fondo a cerniera (il mio è di 24 cm di diametro). Foderarne fondo e pareti con 2/3 della pasta.

Riempire con la farcia precedentemente preparata e ricoprire con la restante pasta.

Cuocere in forno statico 180 gradi per 20 minuti circa e passarlo qualche minuto al ventilato (magari un po’ meno di noi che abbiamo bruciacchiato i bordi!)

BUON APPETITO

Lucia

CAKE POPS SALATI

 Ecco l’invenzione che ha cambiato le nostre vite: i cake pops salati.

Per il pranzo di Pasqua Ketty ed io volevamo preparare un aperitivo che rendesse tollerabile l’attesa del pranzo ma che non ci riempisse la pancia prima del tempo, visto anche il menù leggero che ci attendeva.

Dovete sapere che a noi piacciono molto i muffin salati, che facciamo di diversi gusti (l’anno scorso Ketty fece una festa tema “U.S.A.”  e ne preparammo tantissimi!). Abbiamo allora pensato di preparare i muffin in versione “cake pops”, ovvero utilizzando gli stampini rosa della foto.

Ketty ne ha preparati alcuni con il pistacchio, io con formaggio e pomodorino.

Per 18 palline di muffin formaggio e pomodorino ho usato queste proporzioni

120 gr di farina

15 grammi di grana

100 ml latte

1uovo

mezza bustina di lievito (ne ho usati circa 7 grammi)

100 gr di formaggio (io ho usato del caciocavallo che avevo in frigo, ma va bene, forse meglio, la provola)

basilico

pomodorini

sale e pepe

Immagine

Il procedimento è davvero semplicissimo.

Da un lato mescolate le parti secche della preparazione, dunque farina, lievito, sale e parmigiano.

Dall’altra le parti liquide, dunque latte, l’olio e l’uovo. Dopo mescolate le due preparazioni aggiungendovi anche il formaggio sminuzzato ed il basilico. Mettete poi il composto nelle formine dei cake pops. Per essere sicura che ogni muffin avesse un pezzetto di pomodoro, invece di inserirlo nella preparazione, li ho inseriti direttamente nello stampino.

Cuocere per una dozzina di minuti nel forno caldo a 180 gradi (se invece di usare le formine dei cake pops avete usato le normali formine, dovete aumentare il tempo di cottura a circa 20 minuti).

Ketty ha invece preparato piccoli muffin al pistacchio.

Il procedimento di preparazione è lo stesso di quello che vi ho appena riportato.

Gli ingredienti invece sono (per circa 32 piccoli muffin)

180 gr di farina

3 uova

100 ml di latte

60 gr di burro

1 bustina di lievito

2 cucchiaini di grana

1 cucchiaio di pesto di pistacchi.

Dopo aver cotto i Muffin/cake pops, Ketty vi ha spalmato all’interno della crema ottenuta con philadelphia e burro ed un pistacchio.

Vale e Ketty

UOVA ALLA MONACHINA-I RICORDI

Oggi vi presento questa ricetta di casa di mia madre.

Era da un po’ che non la cucinavo pur essendo una ricetta cui sono legata, poichè una delle prime che ho riprodotto “studiando” la cucina di mia madre. Lei era una brava cuoca ma aveva una tecnica peculiare per cucinare: fare tutto “a occhio”.

E così, questa ricetta è stata tra le prime che ho imparato proprio perché qui è facile regolarsi “a occhio” con le proporzioni.

Ciò detto, questo è un piatto della cucina aristocratica napoletana, dei tempi in cui nelle cucine dei ricchi napoletani c’erano i cuochi chiamati “Monzù”.

Nelle foto di Valentina vedete il risultato finale, spero vi piaccia. vi posto più giù la ricetta che ho usato l’ultima volta.

Ciao, Lucia

ImmagineImmagineImmagine

UOVA ALLA MONACHINA-LA RICETTA

Oggi vi scrivo io-Vale- la ricetta delle uova poichè ho avuto un ruolo fondamentale nella sua riuscita: ho sbucciato le uova, con una maestria davvero decisiva.

Immagine

INGREDIENTI per le mille persone che avrete a pranzo (avrete 20 mezze uova che sono 10 abbondanti porzioni)

12 uova

50 gr prosciutto crudo (facoltativo)

3 cucchiai di Parmigiano

besciamella (1/2 l latte, 50gr burro, 50gr farina)

pan grattato

noce moscata

pepe

olio per friggere

PROCEDIMENTO

Fare una besciamella densa con le proporzioni indicate e farla raffreddare.

Rassodare 10 uova, sgusciarle e dividerle a metà per il lungo.

Passare i soli tuorli al setaccio (si, è la noia che immaginate).

DSC_0727

Unire la besciamella ai tuorli passati al setaccio, con il prosciutto a pezzettini, il parmigiano, il pepe, la noce moscata ed un tuorlo d’uovo crudo. Mescolare bene il composto e con questo riempire (con sac a poche o con un cucchiaio) il bianco dell’uovo sodo. Come vedete nella foto, il composto delle giungere a “riformare” l’uovo intero.

Immagine

Fate riposare un paio d’ore in frigo o, se non avete tempo, una mezz’ora in freezer.

Infarinare, passare nell’uovo battuto (formato da un uovo intero più l’albume che vi è avanzato) e nel pangrattato le uova.

DSC_0757

Friggere in olio caldo

Servire su foglie di insalata per fingere di fare un pasto dietetico 😉

ImmagineImmagine

Buon appetito!