MERINGHE FRANCESI

DSC_1083

Volutamente mi sono sempre tenuta lontana dalle meringhe. Quei dolcetti candidi , lucidi e leggerissimi. dalle forme svariate  o colorate mi incutevano timore. Avevo anche deciso che in fondo non mi piacevano poi tanto e che non valesse ,quindi, la pena di cimentarsi nel prepararle. Oltrettutto con questo spirito sarebbero state certamente un fallimento!

Poi il mio girovagare per blog di cucina ( mia rinnovata, insana ma terapeutica passione) mi ha fatto imbattere in delle splendide rose di meringa che mi hanno affascinata. Uniamo a tutto ciò la simpatica disponibilità della blogger  artista nel darmi senza difficoltà le giuste  indicazioni e…la voglia di meringa è partita.

Domenica pomeriggio , complice l’estro collaborativo della precisissima Ketty che nei giorni precedenti aveva “prodotto” vari albumi resti di preparazioni di creme, il grande passo.

Che successo!! Sarà stata anche la fortuna del principiante ma il risultato è stato decisamente soddisfacente ,nonostante qualche difettuccio. Preparazione un pò lunga e laboriosa ma non difficile,poi ne sono venute tante..

La prossima volta azzarderemo altre forme.

Tutti felici…:)

Di seguito le foto del work in progress e del risultato finale. per le spiegazioni vi rimando al chiarissimo post di Valechevale

http://laricettachevale.blogspot.it/2013/10/meringhe.html

 

iniziamo a montare

iniziamo a montare

 

montate!

montate!

Pronte per l'asciugatura

Pronte per l’asciugatura

Che soddisfazione!1

Che soddisfazione!

Riusciremo a conservarne qualcuna?

Riusciremo a conservarne qualcuna?

Variazioni...

Variazioni…

A noi è piaciuto…

Alla prossima

Lucia

 

Annunci