I PEPERONI…DELL’AVVOCATO (PUPARUOLI ‘MBUTTUNATI)

DSC_0582

Piatto mitico per noi di casa e tipico di stagione per i napoletani.

Non di facilissima digestione ma succulento e di grande soddisfazione quando si riesce ad amalgamare con il giusto equilibrio tutti i sapori presenti.

Da ora in poi noi li chiameremo i peperoni dell’avvocato per il coraggio  dimostrato da Valentina nel mangiarli la sera prima del suo esame di avvocato con la scusa : ” Tanto per l’ansia non dormirei lo stesso !!”

La preparazione di questi peperoni è un pò lunga ma si può ovviare preparandoli…a rate. I peperoni spellati si conservano qualche giorno in frigo, lo stesso dicasi per il ripieno. Il tutto può aspettare finchè non assemblerete il tutto.

Un’altra specifica per il sistema di spellamento.

Si può arrostirli sulla fiamma da tutti i lati, poi farli raffreddare o in una pentola coperta o (meglio) in una busta di carta come quelle del pane dopodichè spellarli. In alternativa si può sistemarli in una teglia  rivestita di carta forno e fatti ammorbidire  nel forno caldo fino a che la pelle non si stacca dal peperone. Qualcuno imbottisce i peperoni a crudo prima di infornarli.

Questa volta ho provato il secondo metodo, ma trovo che arrostirli sulla fiamma doni al peperone un gusto diverso. Certo è un procedimento più lunghetto ed il fornello non ne esce indenne…ma io sono un pò “tosta” nel cambiare abitudini!

INGREDIENTI

Per sei peperoni di media grandezza ( tre gialli e tre rossi) ho utilizzato queste quantità per il ripieno:

500 gr di melanzane da friggere

50 gr  circadi capperi sotto sale

100 gr circa di olive nere di Gaeta

5/6 acciughe salate o sott’olio

1 spicchio di aglio

1 ciuffo di prezzemolo ( io riduco o sostituisco con il basilico perchè a Valentina non piace)

origano, a piacere (io poco perché Valentina non lo digerisce….che pazienza!!)

5/6 cucchiai di pan grattato o dei dadini di pane raffermo fritto ( più o meno un terzo della quantità della melanzane)

3/4 pomodori ( io tipo san marzano)

olio per friggere

olio evo 50 gr circa

sale all’accorrenza ( ci sono acciughe e capperi salati)

pepe se piace

PROCEDIMENTO

Sbucciare e tagliare le melanzane in piccoli cubi, friggerli in abbondante olio, fare sgocciolare.

Mettere in una padella l’olio evo con lo spicchio d’aglio e fare soffriggere.

Fare imbiondire l’aglio, toglierlo e aggiungere il pangrattato e farlo rosolare ( o i cubetti di pane fritto).

mettere in successione le olive sgocciolate, i capperi ben lavati, i pomodori,l’origano,il prezzemolo, il pepe.

Fare cuocere a fuoco bassissimo per qualche minuto e aggiungere in ultimo le acciughe a pezzetti lavate e spinate e le melanzane, facendo ben amalgamare il tutto. Saggiare  (non troppo!) il composto, aggiungere sale se necessario.

Dividere il ripieno in sei parti e riempire i peperoni a cui avrete tolto la calotta superiore ed i semi interni.

DSC_0543 DSC_0544

Disporre i peperoni spennellati di olio,  in un solo strato in un ruoto unto, cospargere la superficie di poco pane grattugiato o parmigiano( mia iniziativa) infornare gia a 180°, statico, per 30/45 min.

DSC_0549

Se li mangerete freddi o addirittura un giorno dopo, saranno ancora più buoni.

Ciao a tutti!

Lucia

PS. Fonte ispiratrice , dopo mia madre, il libro “La cucina napoletana” di Jeanna Carola Francesconi. Tra l’altro mia mamma era coetanea ed amica della collaboratrici del libro…la matrice è quella!!

DSC_0573 puparuols

 

Annunci

5 thoughts on “I PEPERONI…DELL’AVVOCATO (PUPARUOLI ‘MBUTTUNATI)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...